fbpx

Bergamo: un po’ di storia, pensando al futuro…

Soprattutto nei periodi più difficili, è bello ricordare un po’ della storia della nostra città. Ci permette di immaginare come era e quanto è cambiata nel tempo, portandoci a guardarla con un sorriso in più. Bergamo, un nome dalle antiche origini e dal significato particolare: Berg (bherg), un monte o un’altura sulla quale sorge un piccolo insediamento (heim). Effettivamente, la nostra città vecchia si trova proprio in un punto alto del territorio e prima del 49 a.C (l’anno in cui arrivarono i romani) si presentava come un accampamento celtico. 

Una città con una storia importante

La nostra città è divenuta presto una bella roccaforte naturale, un luogo strategico dove popoli diversi si insediarono anno dopo anno. Anche nel Medioevo mostrava il suo fascino, primeggiando dalla sua altura. Successivamente, venne dominata dai Visconti di Milano, poi affrontò numerose battaglie, fino a divenire parte prima del Regno d’Italia e poi della Repubblica Italiana. Durante il Novecento, la città di Bergamo si espanse sempre di più, arrivando a diventare la metropoli che è oggi, “divisa” in due parti, ma unita da una storia a dir poco particolare…

Bergamo, ogni sfida l’ha resa più bella

Dal passato al presente, le sfide si ripresentano sempre, ma quelle già superate non le scordiamo. Al contrario, ci forgiano e ci insegnano a superarne altre. La nostra Bergomum (veniva chiamata così in epoca romana) ne ha passate tante, di belle e di brutte, ma è sempre rinata mostrandoci un fascino che non ha eguali. Questo ci porta a pensare che anche oggi possiamo guardare al futuro senza paura e credendo che ben presto Bergamo diventerà ancora più forte. Più forte di quello che è stata nelle epoche antiche e persino nell’ultimo periodo, nonostante le perdite e a discapito delle sconfitte. #siAMOBergamo